Ubuntu Pure Remix 9.04

Nelle mie letture quotidiane per tenermi aggiornato, ma anche per curiosare un po’ nel mondo dell’opensource, approdo ogni giorno sul blog di Andrea Lazzarotto, oltre ad altri blog che trovate nelle mia sezione (Informatica & Computer), con il quale condivido la passione per l’opensource ed in specifico Ubuntu, un sistema operativo GNU/Linux che trovo fantastico.

Qualche giorno fa, leggendo sul blog del Lazza, ho scoperto che Andrea ha “customizzato” l’ultima release di Ubuntu ,la 9.04 Jaunty Jackalope, creando una distribuzione GNU/Linux che ha chiamato “Ubuntu Pure Remix 9.04”. Secondo i “dettami” della Comunity di Ubuntu, con “Remix” si definisce un sistema Ubuntu di base, che poi viene modificato in maniera, comunque, da non “stravolgere” la base da cui si è partiti.
Le differenze rispetto alla distribuzione originale Ubuntu 9.04 – Jaunty Jackalope sta in alcuni software che una volta installato il sistema operativo, ci ritroveremo già installati, ma non solo, Andrea ha anche impostato di default la lingua italiana, così come il layout della tastiera, ed il fuso orario su GMT+1, il nostro, ed ha cancellato tutti ipacchetti relativi ad altre lingue, che non useremo mai. Una delle passioni di Andrea, per sua ammissione, è la grafica, quindi in questa Ubuntu Pure Remix 9.04 troverete molti programmi dedicati alla grafica, da cominciare da GIMP, arricchito, rispetto alla versione “liscia” di Ubuntu, di numerosi filtri molto utili, passando per Qcad Inkscape, software di grafica vettoriale, praticamente tutti i codec multimediali per poter guardare DVD e ascoltare musica in molti formati diversi, software di messaggistica e chat, come eMesene, utilities di sistema, come Guake, un terminale sempre pronto ad essere richiamato con un tasto (e chi usa linux sa quanto sia utile avere sempre a portata di mano il terminale), moltissimi programmi didattici su svariate materie e molte altre cose che vi invito a scoprire da voi. Non ultima, un’interfaccia grafica davvero molto accattivante con tutto al suo posto (AW-Navigator, Desklets e Compiz-Fusion compresi).
In sistesi, il Lazza ha tolto tutti i pacchetti non opensource a tutti gli effetti e ha fatto in modo che anche usata da Live, questa distribuzione sia fruibile da subito, senza perdere tempo nel configurarla o arricchirla con software da scaricare ed installare.
Io lo trovo un ottimo lavoro e ringrazio Andrea per il tempo che mi ha fatto risparmiare nella configurazione e “customizzazione” della distribuzione che ogni volta mi portavano via diverse ore.
Di seguito un paio di screenshot della distribuzione in oggetto, cliccando i quali verrete reindirizzati all’articolo relativo sul blog di Lazza.

UbuntuPureRemix - Login

UbuntuPureRemix - Login

UbuntuPureRemix - Applicazioni

UbuntuPureRemix - Applicazioni

Annunci

~ di Massimiliano Tessaris su lunedì 6 luglio, 2009.

2 Risposte to “Ubuntu Pure Remix 9.04”

  1. Caspita, non mi era arrivato il pingback. 🙂 Grazie della recensione, fa molto piacere. 😉

  2. Grazie a te per come gestisci il tuo blog Lazza!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: