“The Resistance”, ultimo capolavoro dei Muse

Oramai è già qualche giorno che è uscito l’ultimo “sforzo artistico” della band inglese; le critiche sono molte e perlopiù discordanti, anche se la tendenza è positiva. Come si può evincere dal titolo di questo post, il mio personalissimo giudizio a riguardo è assolutamente positivo!Ieri sono diventato un fortunato possessore di quest’ultimo lavoro musicale, a mio parere, benriuscito. E’ già da qualche giorno che ne parlo con gli amici e il commento che ne ha fatto un mio amico, bloggatore, SpaceDementia mi ha colpito talmente che la mia curiosità non ha resistito ed è scattato l’acquisto. Riporto qui sotto ciò che SpaceDementia ha scritto:

Premetto che il mio album preferito è senza ombra di dubbio “origin of symmetry”, e premetto inoltre che anche questa volta l’ultimo cd è decisamente diverso dai precedenti e che quindi anche questa volta dividerà le folle…
Se vuoi e ti aspetti una copia dei vecchi lavori è matematico che rimani deluso… se invece ami i Muse proprio perché sono imprevedibili allora è molto probabile che quest’ultima fatica ti piaccia.

Non voglio anticiparti e rovinarti niente prima che tu possa ascoltarlo. Ti dico solo che al primo ascolto sono rimasto un pò scioccato da quanto i muse possano osare e cambiare. Possono fare canzoni veramente molto diverse le une dalle altre. Si si, al primo ascolto ero perplesso… Ho cominciato a pensare che forse avevo avuto aspettative troppo grandi… Non mi aspettavo di certo canzoni così “diverse”….

Poi è arrivata la sinfonia finale da oltre 10 minuti (composta dalle ultime 3 tracce). Beh, è stato amore al primo ascolto… Ti giuro che è realmente una sinfonia… è dolce, potente, commovente ed emozionante… è fantascientifica… è un piccolo capolavoro… mi arriva direttamente al cuore…

Dopo di lei, riascoltare il cd più e più volte, con il cuore in pace, ti permette di rimanere coinvolto dalla moltitudine di generi e sfumature contenute nelle diverse canzoni. C’è di tutto, ci sono i Queen, c’è molto pianoforte, c’è il ritmo, c’è un bel basso, c’è persino un pò di R’n’B, c’è musica classica, c’è prog-rock… e la cosa più incredibile è che è tutto ben amalgamato… è un album curatissimo dal primo all’ultimo secondo….. ci sono poi anche un paio di canzoni pronte a diventare singoli che gli faranno fare un bel pò di soldini ai muse, e faranno storcere il naso ai fan più anziani…. ;)

Come ti ho detto all’inizio, questo cd dividerà le folle tra chi lo amerà e chi lo odierà… Io più lo ascolto e più lo sto apprezzando e amando, perché sono felice che Matt&co. non riposino sugli allori dei loro precedenti album, ma che cerchino ogni volta di rienventarsi creando ogni volta qualcosa di assolutamente unico… :)

Comunque fammi sapere cosa ne pensi appena lo ascolti….

Così ieri, la prima cosa che ho fatto nella mia giornata è stata di recarmi in un negozio di dischi e acquistare “The Resistance”.

The Resistance - Muse (2009)

The Resistance - Muse (2009)

Appena ho potuto, mi sono messo a rippare le canzoni del cd, comprimendole in mp3, in modo da poterle caricare sul mio lettore mp3, compagno dal quale non mi separo mai, così da avere sempre con me la mia musica.

Al primo ascolto, da subito la musica del trio di Teignmouth nel Devon (magnifica contea inglese), mi ha rapito totalmente! Come scrive Space, vi ho trovato di tutto e di più…da Chopin ai Queen (in “United States of Eurasia” mi sembrava di sentire la chitarra di Brian May e il basso di John Deacon), un pizzico di anni ’80, ma quelli “spessorati” dei Depeche Mode, non quelli di Sandy Marton :D, insomma più che in ogni altro album dei Muse, in questo è ben evidente la loro “poliedricità” cosmica!
L’album, secondo me, va ascoltato tutto d’un fiato, come si fa con i “concept album” progressive rock anni ’70 (Jethro Tull, Genesis o Who, per intenderci). Quello che mi ha regalato il primo ascolto è stato un coacervo di emozioni di 1000 tipi diversi…e poi l’ho riascoltato…e poi l’ho riascoltato ancora, e poi ancora…e lo sto riascoltando anche adesso….

Grazie Muse!

Annunci

~ di Massimiliano Tessaris su giovedì 17 settembre, 2009.

5 Risposte to ““The Resistance”, ultimo capolavoro dei Muse”

  1. Più lo ascolto è più confermo che si tratti di un capolavoro! Se tutto va bene, li vedrò a novembre a Bologna….speriamo bene! 😀

  2. Innanzitutto complimenti per l’appassionata e competente recensione. Sono sorpreso che ci sia ancora tanta gente che compra i CD, forse siamo tutti qua. Anch’io l’ho preso appena è uscito. Penso che sia indubbiamente un ottimo disco, soprattutto rispetto alle zozzerie che si sentono di solito in giro (ad es. dalla Ventura…). Se devo muovere una critica, lo faccio nei confronti delle “citazioni” o ispirazioni che affiorano qua e là: in effetti a volte sembra di sentire veramente quasi dei campionamenti di Queen o Depeche Mode o Chopin, anche se i Muse hanno sempre avuto questa tendenza a ricordare abbondantemente stili altrui in certi momenti dei loro dischi. D’altra parte, come diceva la mia prof di musica alle medie, “le note xe 7”. Ultimo paio di cose: a “The Resistance” sono dedicate la copertina (ed un ampio servizio interno) del numero di settembre/ottobre di Rockerilla nonché un’intervista in Wired di ottobre. Infine, sullo sfondo della copertina già citata nonchè in alcune foto all’interno del cd appare la storica Battersea Power Station di Londra, resa celebre dalla copertina di Animals dei Pink Floyd.

  3. Grande Damiano! 🙂
    Con loro, in particolare, ho rivissuto delle emozioni che non provavo più da tempo… Hai presente quando eravamo poco più che giovincelli e si attendeva con ansia l’uscita dell’ultimo lavoro dei nostri beniamini (per me, per esempio, mi ricordo di aver atteso con molta impazienza gli album degli Extreme – altro gruppo immenso! -)? Le notizie in antemprima, qualche anticipazione qua e là, poche note di un brano nuovo…e la passione e la curiosità aumentano a dismisura! 😀
    Grazie per il commento apprezzatissimo Damiano!
    Un abbraccio!

  4. Max ti ringrazio moltissimo per avermi citato in questo post… Ma sono soprattutto contento del fatto che ti piaccia molto questo piccolo capolavoro… 🙂
    Ciao e Buon ascolto… 😀

  5. Si, probabilmente lo e

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: